Comitato Scientifico

  • Home
  • Comitato Scientifico

Coordinatori: Aldo Bonomi, Bruno Manghi

Aldo Bonomi. Sociologo, fondatore e direttore del Consorzio A.A.S.TER. (Associazione Agenti di Sviluppo del Territorio), ha realizzato numerose ricerche sulle problematiche del territorio, dello sviluppo e delle forme di convivenza. E’ stato opinionista del Corriere della Sera e attualmente cura la rubrica “Microcosmi” su Il Sole 24 Ore. Tra le sue pubblicazioni: Il trionfo della moltitudine (Torino 1996); Il capitalismo molecolare (Torino 1997); con G. De Rita, Manifesto per lo sviluppo locale (Torino 1998); Il Capitalismo Personale (Torino 2005); Il rancore. Alle radici del malessere del Nord (Milano 2008); Sotto; Il capitalismo in-finito. Indagine sui territori della crisi (2013), con R. Masiero Dalla smart city alla smart land (Padova 2014), con F. Della Puppa e R. Masiero La società circolare. Fordismo, capitalismo molecolare, sharing economy (Roma 2016), con P. Majorino Nel labirinto delle paure. Politica precarietà e immigrazione (Torino 2018), con F. Pugliese Tessiture sociali. La comunità, l’impresa, il mutualismo, la solidarietà (Milano 2018).

Bruno Manghi. Sociologo e sindacalista. È stato direttore del Centro studi nazionale della Cisl e del comitato scientifico del Progetto Excelsior sul mercato del lavoro. Dai primi anni ’70 si è dedicato all’attività di sindacalista tra Milano, Taranto, Torino e il Sud America, è stato membro del comitato di gestione della Compagnia di San Paolo ed è attualmente presidente della Fondazione di comunità di Mirafiori. Autore di diverse pubblicazioni, tra cui: Declinare crescendo (Bologna 1977); Le trasformazioni del lavoro (Milano 2002); Lavori inutili Cosenza 2003); Fare del bene, il piacere del bene e la generosità organizzata (Venezia 2007).

Guido Bonfante. Presidente della Fondazione Centro per lo studio e la documentazione delle Società di mutuo soccorso, professore di diritto commerciale all l’Università di Torino e titolare del corso di diritto della cooperazione presso il Muec all’Università di Bologna. E’ autore di numerose opere in materia commercialistica con specifica attenzione al settore cooperativo. Tra le opere più importanti si segnala La legislazione cooperativa, evoluzione (Milano 1984); Imprese cooperative (Bologna-Roma 1999); Il nuovo diritto societario in commentario Cottino (Bologna 2004); Il Prof. Guido Bonfante è membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Luzzatti e svolge attività di Avvocato con studio in Torino e Bologna.

Carlo Borgomeo. Presidente della Fondazione CON IL SUD, negli anni ’70 è stato sindacalista della Cisl a Brescia, Roma e Napoli.. Per quattordici anni (1986-1999) è stato Presidente della Società per l’imprenditorialità giovanile, poi Amministratore delegato di Sviluppo Italia, fino a febbraio 2002. Dal 2002 al 2007 Amministratore delegato della Società di Trasformazione urbana di Bagnoli. Nel 2007, Consigliere delegato di Fondosviluppo Spa, Fondo mutualistico della Confcooperative. Nel 2002 ha costituito una società operante nel settore della consulenza alle Pmi e agli enti Locali. Profondo conoscitore delle dinamiche socio-economiche del Mezzogiorno, esperto di sviluppo locale e di politiche di promozione di imprenditorialità. Fondatore e primo Presidente del settimanale VITA. Ha tenuto corsi di Organizzazione aziendale in diverse Università ed è autore di numerose pubblicazioni e di articoli su riviste specializzate. Con l’editore Laterza ha pubblicato “L’equivoco del Sud” (Bari 2013).

Roberto Burlando. Docente di Economia ed Etica e di Economia Politica all’Università di Torino. Dal 1996 è membro dell’ Editorial Board del Journal of Socio-Economics. Fondatore delle associazioni Vita Eudaimonica e di Iris. E’ stato presidente del comitato etico della Banca Etica. I suoi interessi di ricerca riguardano l’etica e l’economia, i sistemi economici alternativi, l’economia solidaristica, la cooperazione, l’economia gandhiana, lo sviluppo locale, la macroeconomia e l’economia internazionale. Opere principali: Psicologia economica della vita quotidiana (Bologna 2004); con M. Bonaiuti Cantieri di futuro. Teoria dei sistemi,ecologia e altra economia (Torino 2009); Politica economica e macroeconomia. Una nuova prospettiva (Roma 2010), con A. Tartaglia Physical limits to Economic Growth: Perspectives of Economic, Social and Complexity Science (Londra 2018).

Derrick De Kerckhove. Sociologo e giornalista, ha diretto il McLuhan Program in Culture & Technology di Toronto. Ideatore insieme a Maria Pia Rossignaud dell’Atelier di Intelligenza Connettiva. È stato Professore Universitario nel Dipartimento di lingua francese all’Università di Toronto e docente presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha scritto molti libri, tra cui Il sapere digitale. Pensiero ipertestuale e conoscenza connettiva (Napoli 2011); Psicotecnologie connettive (Milano 2014) e La rete ci renderà stupidi? (Roma 2016).

Steve Della Casa. Critico cinematografico, Esperto di cinema italiano, dopo aver curato la sezione “Spazio Italia” sin dalla sua fondazione ha ricoperto la carica di direttore del Torino Film Festival dal 1999 al 2002. Dal 1994 conduce Hollywood Party, programma radiofonico di Radio 3 e dal 2004 al 2006 il contenitore notturno La 25a ora – Il cinema espanso su LA7. Dal 2008 è direttore artistico del Roma Fiction Fest, un festival interamente dedicato al mondo della televisione. Dal marzo 2014 è Direttore Artistico del BA Film Festival di Busto Arsizio. Autore di numerosi saggi e volumi cinematografici, ha curato le retrospettive La commedia italiana al Festival internazionale del cinema di San Sebastian (1998) e Capitani coraggiosi. Produttori italiani 1945-1975 alla 60ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (2003). Dal 2006 al 2013 ha presieduto la Torino Film Commission che, dopo il suo arrivo, è diventata uno dei più importanti promotori e finanziatori del cinema italiano.

Francesco Paolo Di Iacovo. Professore di Economia agraria presso l’Università degli Studi di Pisa, svolge attività di ricerca nel campo dello sviluppo e delle politiche di intervento nelle aree rurali. In questa veste collabora con le amministrazioni locali, con le organizzazioni professionali agricole, con i gruppi di azione locale per promuovere sviluppo ed occupazione e portare a verifica le ipotesi di ricerca. Tra le opere pubblicate: Sviluppo sociale nelle aree rurali: chiavi di sviluppo dell’esperienza Toscana in agricoltura sociale e agricoltura di comunità (Milano 2007); Agricoltura sociale. Quando le campagne coltivano valori (Milano 2008).

Bianca Gera. Storica, ha partecipato al gruppo formato da Sebastiano Solano, Diego Robotti, Ermanno Sacchetto e Giovanni Giolito che ha dato vita al progetto del Museo del Mutuo Soccorso. Ha coordinato i lavori del Museo curandone l’impostazione e la realizzazione. Tra le sue numerose pubblicazioni È una lunga storia. Alle origini del mutualismo italiano: la Società Generale degli Operai di Pinerolo (Torino 1998); con D. Robotti, Cent’anni di solidarietà. Le società di mutuo soccorso piemontesi dalle origini. Censimento storico e rilevazione delle associazioni esistenti (Torino 1989); Intorno a una bandiera. La società di mutuo soccorso di Brosso e e i suoi minatori (Torino 2008); con S. Minerdo, I mille ricordi. Garibaldi e la società di mutuo soccorso (Torino 2014).

Mario Giaccone. Vicepresidente Fondazione Cesare Pozzo per la mutualità, è docente a contratto di Relazioni industriali presso l’Università di Torino e di Economia del lavoro presso l’Università di Ferrara. Si è occupato di relazioni industriali e sociologia del lavoro, con particolare attenzione allo sviluppo di nuove forme di protezione sociale nel lavoro disperso: piccole e medie imprese e nuove forme di lavoro e di impiego. Ha collaborato con vari istituti di ricerca (Ires Veneto, Fondazione Di Vittorio, Cesos), istituzioni pubbliche e società di consulenza, ed è stato corrispondente italiano della Fondazione Europea per il Miglioramento delle Condizioni di Vita e di Lavoro (Eurofound) dal 2004 al 2014. Fra le numerose pubblicazioni, Lavorare in Aprilia (Roma 1997), Frammenti da ricomporre (Firenze 2016) insieme a Franco Fedele, gli Annualreview of WorkingConditions di Eurofound dal 2007 al 2010.

Paolo Godani. Ricercatore presso l’Università di Macerata, ha frequentato il dottorato di ricerca in Filosofia (Estetica) presso l’Università di Bologna. Studioso di filosofia contemporanea, è autore, oltre che di numerosi saggi, del volume Il tramonto dell’essere. Heidegger e il pensiero della finitezza (Pisa 1999); Estasi e divenire. Un’estetica delle vie di scampo (Milano 2001); L’informale. Arte e politica (Pisa 2005); Falsi raccordi. Cinema e filosofia in Deleuze (Pisa 2007); Bergson e la filosofia (Pisa 2008); Introduzione a Deleuze (Roma 2009); Senza padri. Economia del desiderio e condizioni di libertà nel capitalismo contemporaneo (Roma 2014); La vita comune. Per una filosofia e una politica oltre l’individuo (Roma 2016).

Adriana Luciano. Sociologa, ha insegnato sociologia del lavoro e dei processi economici all’Università di Torino. I suoi principali interessi di ricerca riguardano il mercato e le politiche del lavoro, le politiche della formazione, le relazioni di genere, le migrazioni, l’economia della conoscenza e lo sviluppo locale. Ha trattato i suddetti temi in differenti opere tra le quali citiamo: con R.Di Monaco, Sivia Pilutti, Manuela Olagnero Decifrare le differenze (Torino 1996); Imparare lavorando (Torino 1999); Politiche del lavoro. Linee di ricerca e prove di valutazione (2002), Dalla società di mutuo soccorso alla mutualità: risposte alla crisi del Welfare (articolo 2012); con G.M. Cavalletto, M. Olangero M. e R. Ricucci Questioni di classe. Discorsi sulla scuola (Torino 2015).

Leonard Mazzone. Ricercatore, è assegnista di ricerca presso l’Università degli studi di Firenze. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Filosofia con una tesi sulla vita e le opere di Elias Canetti, ha collaborato in qualità di cultore della materia e di professore a contratto in filosofia morale con il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione e di Culture, Politiche e Società dell’Università di Torino. È autore di Il principio possibilità. Masse, potere e metamorfosi nell’opera di Elias Canetti (Torino 2017); Una teoria negativa della giustizia (Milano 2014); e di diversi contributi apparsi in volumi collettanei come C’è ben altro. Criticare il capitalismo oggi (Milano 2014); Beni comuni 2.0 (Milano 2016) e Felicità italiane. Un campionario filosofico (Bologna 2016). I suoi saggi e articoli sono stati pubblicati su riviste italiane e internazionali, fra cui “Costruzioni psicanalitiche”, “Critical Issues in Justice and Politics”, “Intersezioni”, “Iride”, “La società degli individui”, “Notizie di Politeia”, “Studies in Marxism”, “Teoria politica” e “Filosofia politica”.

Donato Nubile. Presidente di Smart Italia, Laureato in Economia aziendale, è stato assuntore “rischio credito”, formatore culturale, regista e attore. Parallelamente alla vita universitaria ha frequentato la Scuola di Recitazione Campo Teatrale. Smart è una cooperativa senza scopo di lucro parte di un network presente in 9 Paesi europei che sostiene e tutela chi nel proprio lavoro fronteggia problemi legati a precarietà, incertezza e discontinuità lavorativa. In Italia attualmente Smart associa professionisti della cultura e dell’arte, della creatività e della conoscenza.

Massimo Piermattei. Direttore CAMPA Mutua Sanitaria Integrativa – Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori Autonomi – Bologna. Membro della Direzione della Fimiv. Vice Presidente Consorzio Mutue Sanitarie Mu.Sa.. Delegato FIMIV in AIM Associazione Internazionale Mutualità. Dopo studi giuridici ed esperienze professionali in studi legali come procuratore legale, e collaborazioni con riviste come pubblicista, approda nel 1993 alla Direzione della CAMPA – Mutua Sanitaria Integrativa – Società di Mutuo Soccorso tra le più importanti nel panorama nazionale. Alla guida della Mutua acquisisce sul campo esperienza nella gestione ed ideazione di coperture sanitarie integrative al SSN ad adesione volontaria e a quelle collettive aziendali rivolte ai dipendenti aziendali. Autore di diversi articoli sulle tematiche della Mutualità e delle esperienze di coperture ed integrazione sanitaria, ha partecipato in veste di relatore a diversi convegni sul tema dell’assistenza sanitaria integrativa e della mutualità.

Andrea Polacchi. Responsabile nazionale del settore mutualismo ARCI, è stato presidente delle Officine Corsare dal novembre 2010 al 2013. Presidente dell’ARCI di Torino. Il comitato territoriale dell’Arci nazionale, oggi è, per la Città di Torino, l’organismo di rappresentanza culturale in assoluto più numeroso con i suoi 65.000 soci e le sue 140 realtà associative.
Molti gli ambiti di intervento dell’Arci, in particolare la cultura riveste un ruolo predominante con le moltissime iniziative quotidiane delle basi associative e gli eventi di ampio respiro seguiti direttamente da Arci Torino.

Francesco Poli. E’ stato professore di Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Brera, è professore della Sorbona e all’Università di Torino con una cattedra di Arte e Comunicazione.
Poli scrive regolarmente per numerose riviste e giornali d’arte e per il quotidiano italiano La Stampa, è specializzato soprattutto sull’arte del ventesimo secolo. Tra le sue pubblicazioni La Metafisica (Milano 1989); Giulio Paolini (Torino 1990); La scultura del Novecento (Roma 2006); Arte Moderna. Dal postimpressionismo all’informale (Milano 2007); Arte contemporanea (Milano 2007); Gli anni Cinquanta, Arte Contemporanea (Milano 2008); con F. Bernardelli Mettere in scena l’arte contemporanea. Dallo spazio dell’opera allo spazio intorno all’opera (Monza 2016); Il pittore solitario. Seurat e la Parigi moderna (Milano 2017).

Placido Putzolu. Dal febbraio 2007 Presidente della FIMIV – Federazione Italiana della Mutualità Integrativa Volontaria. L’ organizzazione è nata nel 1900 quale ente di rappresentanza e di tutela delle società di mutuo soccorso. Aderisce a Legacoop Nazionale, al Forum del Terzo Settore e all’AIM, Associazione Internazionale della Mutualità. È presidente del Consorzio nazionale Mutue Sanitarie Mu.Sa, con sede sociale a Milano ed è iscritto dal 1980 all’Ordine dei giornalisti, Albo Pubblicisti. Tra le sue pubblicazioni Il Mezzogiorno campo prioritario di azione, saggio nel volume “Politiche d’impresa nell’economia turistica. Ruolo del movimento cooperativo” (Roma 1989); Il Socio Imprenditore nella distribuzione associata e cooperativa europea (Roma 2006); Rapporto di missione della mutualità volontaria (Roma 2008);

Alessandra Quarta. Ricercatrice, dottoressa di ricerca in giurisprudenza e assegnista presso l’Università di Torino. Studia la proprietà e i beni comuni. Ha sempre unito la sua attività di studio all’attivismo sociale e politico nelle battaglie per l’acqua pubblica e per le nuove forme di mutualismo. Tra le sue pubblicazioni con M. Spanò, Rispondere alla crisi (Verona 2017); con U. Mattei, Beni Comuni 2.0 (Milano 2016); con U. Mattei, L’acqua e il suo diritto (Roma 2014); con U. Mattei Punto di svolta. Ecologia, tecnologia e diritto privato. Dal capitale ai beni comuni (Arezzo 2018).

Diego Robotti. Sovrintendenza Archivistica Piemonte e Valle d’Aosta. Membro del Direttivo ANAI, ha pubblicato numerosi testi sul tema del mutualismo, in particolare per la Fondazione per lo studio e la documentazione delle società di mutuo soccorso: con B. Gera, Cooperativa Borgo Po e decoratori (Torino 1983); con B. Gera, Cent’anni di solidarietà (Torino 1989); con B. Gera, Il tempo della solidarietà. Le 69 società operaie che fondarono la Camera del Lavoro di Torino (Milano 1991); È una lunga storia. Alle origini del mutualismo italiano: la Società Generale tra gli Operai di Pinerolo 1848-1998 (Torino 1998); Scuole d’Industria a Torino. Cento e cinquant’anni delle Scuole Tecniche San Carlo (Torino 1998); con B. Menegatti Il mutuo soccorso a carte scoperte (Torino 2009); con L. Zanlungo, Da Miraflores alla Roccafranca. Turismo urbano a Mirafiori Nord (Torino 2008).

Sebastiano Solano. Vicepresidente nazionale della F.I.M.I.V. – Federazione Italiana della Mutualità Integrativa Volontaria, laureato in Economia e Commercio, assistente straordinario alla Cattedra di Economia presso la Facoltà di Economia dell’Università di Catania negli anni 1959-60 e 1960-61.Ha svolto una intensa ed importante attività nel campo della tutela e valorizzazione delle Società di mutuo soccorso. Dal 1981 al 1991 presidente della Cooperativa di Consumo e Mutua Assistenza Borgo Po e Decoratori, Società di Mutuo Soccorso fondata nel 1883. Dal 1984 al 2002 presidente del Coordinamento regionale delle Società di Mutuo Soccorso e Cooperative piemontesi. Dal 2002 su nomina dell’Assessore alla Cultura della Regione Piemonte, presidente della Fondazione Centro per lo studio e la documentazione delle Società di mutuo soccorso – onlus. Autore di saggi storici sul mutualismo e sul movimento operaio. Curatore di mostre e pubblicazioni sulla storia del mutuo soccorso. Organizzatore di convegni e seminari sulla mutualità.

Stefano Zamagni. Professore ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna e Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, è stato presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore ed è presidente dell’Osservatorio Nazionale per le politiche familiari e di Fondazione Italia per il Dono. Membro della Pontificia Accademia di scienze sociali. E’ autore di numerose pubblicazioni di carattere scientifico: Microeconomia (Bologna 1997); Economia democrazia, istituzioni in una società in trasformazione (Bologna 1997); Istituzioni di Economia Politica. Un testo europeo (Bologna 2002); La cooperazione (Bologna 2008); con L. Bruni Dizionario di economia civile (Roma 2009); Laicità nella società post-secolare (Bologna 2009); Avarizia. La passione dell’avere (Bologna 2009); Prudenza (Bologna 2015); Banche di comunità. Cambiare senza tradire (Roma 2018).

Con il supporto di